EMPORIO LEONARDO PUNZI & F. a CISTERNINO

CISTERNINO NOTIZIE TERRITORIO

L'Acropoli di Puglia olio extra vergine a Martina Franca

Xylella protesta degli agricoltori di Pascarosa e del Cosate presso il CRSFA-Basile Caramia

Xylella: protesta degli agricoltori di Pascarosa e del Cosate presso il CRSFA-Basile Caramia di Locorotondo.

EL GRINGO a CISTERNINO. Il GUSTO SEMPRE

COSATE VALLE d'ITRIA. STOP FRODE XYLELLA

Regione Puglia Servizio FitosanitarioXylella: protesta degli agricoltori di Pascarosa e del Cosate presso il CRSFA-Basile Caramia. Questa mattina, Martedì 15 Ottobre 2019, protesta del Comitato e degli Agricoltori di Pascarosa (Ostuni) di fronte al CRSFA Basile Caramia di Locorotondo.
Stop monopolio nella ricerca. Si sospendano immediatamente tutte le misure varate dall’Osservatorio fitosanitario.

Le Capase Cisternino è Ristorante e Pizzeria

Di seguito il comunicato/invito – alla manifestazione di protesta – pubblicato, sulla pagina social del Comitato per la Salvaguardia Ambiente e Territorio della Valle d’Itria (COSATE).

Fermiamo la frode della xylella!
Basta abbattimenti di ulivi!
L’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia ha ripreso ad ordinare abbattimenti di alberi di ulivo in provincia di Brindisi.
Recentemente sono avvenuti sradicamenti coatti di ulivi sani in territorio di Ostuni e Ceglie.

Regione PugliaOrmai la Regione Puglia non notifica più ad i proprietari dei terreni l’ordinanza di abbattimento. Furtivamente la ditta incaricata, sotto la direzione di personale Arif, entra con i mezzi nelle proprietà private ed esegue gli espianti.
SELGE e XYLELLATutto questo nonostante i dirigenti dei laboratori “Selge”, unici titolati ad eseguire le analisi sugli alberi, siano indagati per falso proprio in relazione a questa vicenda, dalla Procura della Repubblica di Bari.
Perché la Regione continua da sei anni ad affidare l’incarico solo ai laboratori “Selge”, se il caso di Monopoli ha dimostrato che le analisi possono essere errate?
Come mai, dopo il caso di Monopoli, “la xylella ha svoltato ad Ovest“? Come mai non si sono più trovati casi in provincia di Bari?

Perché verticillosi, rodilegno, rogna dell’olivo ed altri patogeni visibili anche ad occhio nudo vengono fatti passare per effetti della xylella da parte degli “ispettori fitosanitari“?
Perché Donato Boscia, responsabile dei laboratori “Selge”, nel 2014 affermava di sapere già che la xylella non fosse patogenica su olivo?
Invitiamo tutti gli agricoltori ed i cittadini a difendere i propri alberi, il valore fondiario dei propri terreni ed il loro lavoro ed a opporsi agli espianti!
Martedi 15 ottobre alle ore 10.00 di fronte ingresso ITS – sc 138 Contrada Marangi a LOCOROTONDO: PRESIDIO  STOP FRODE XYLELLA.

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article