Prosegue la scalata dell’avvocato martinese Gianfranco Chiarelli ai vertici della Lega. Dopo esser stato eletto in Parlamento in quota Direzione Italia, Chiarelli è passato al Carroccio,  dove è stato appena nominato vice coordinatore regionale. 

Di seguito quanto scritto dalla segreteria del partito:

“Il rapido consolidamento della Lega in Puglia, dove il partito guidato da Matteo Salvini è ormai presente con numerosi amministratori e coordinamenti in ogni provincia, ha determinato l’avvio di una nuova fase sul piano della organizzazione politico-territoriale. In questa ottica l’on.le Luigi D’ Eramo nei giorni scorsi ha proceduto alla nomina dell’on.le Gianfranco Chiarelli quale vice coordinatore regionale. L’on.le Chiarelli, affermato professionista, già componente dell’esecutivo regionale ed incaricato del programma elettorale, presenta un curriculum politico di particolare spessore, maturato in diversi importanti ruoli, prima in regione e poi in Parlamento. Insieme ai parlamentari pugliesi e ai vari coordinatori provinciali avvierà da subito il percorso per definire la strategia e soprattutto la proposta da offrire all’elettorato per porre fine alla disastrosa esperienza del governo Emiliano. Una gestione che si è caratterizzata per una serie di fallimenti, a partire dalla sanità che ha visto attuare unicamente la riduzione dei servizi, l’aumento esponenziale delle liste di attesa, l’assenza totale di sviluppo della medicina territoriale, la disastrosa gestione xylella, la schizofrenica politica industriale ed energetica, i fondi europei persi, e tanto altro. La prossima consultazione elettorale per il rinnovo del consiglio regionale Pugliese dunque assume una particolare rilevanza in riferimento alla ormai ineludibile necessità di cambiamento che, dopo oltre 15 anni di fallimentari amministrazioni di sinistra, rappresenta una priorità assoluta per i cittadini pugliesi. Per questo la Lega sarà determinante per una reale svolta alla regione”.