Registrato il primo caso di contagio a Coronavirus a Fasano. Ad annunciarlo è il primo cittadino, Francesco Zaccaria:

«Cari concittadini, le autorità sanitarie hanno confermato l’esistenza di un caso di contagio a Fasano. Questa notizia non deve farci perdere lucidità, ma deve richiamarci tutti ad un sempre maggiore senso di responsabilità.

Il modo migliore di reagire è rispettare ancor più strettamente le prescrizioni del Governo, perché è l’unica cosa da fare per limitare al massimo la diffusione.

Alla persona ammalata vengono prestate tutte le più scrupolose cure previste e si stanno ricostruendo in modo capillare tutti i suoi contatti personali, per porli immediatamente in quarantena.

Oggi più che mai: forza! Se continuiamo a non uscire se non per insormontabili difficoltà ce la faremo.»

Il primo contagiato fasanese sarebbe un giovane ragazzo ventunenne, il quale sarebbe rientrato da Londra una settimana fa e, al suo ritorno, avrebbe avuto pochi contatti oltre a quelli coi familiari. più stretti.

Il ventunenne sarebbe stato inizialmente asintomatico, salvo poi cominciare ad avvertire fastidi influenzali e dolori articolari associati a febbre dopo pochi giorni. associati a febbre. 

Mercoledì scorso è stato effettuato il tampone che è risultato positivo al virus Covid-19.

Ora si stringe il cerchio attorno ai contati avuti dal ragazzo, che da prassi saranno raggiunti da ordinanza di quarantena obbligatoria. Al momento non è chiaro se il giovane si sia sottoposto ad isolamento volontario dati i sintomi.

Come spesso accade in questi casi, si è scatenata un’inutile “caccia all’untore” sui gruppi Whatsapp e sui social circa presunte partecipazioni a feste o frequentazioni nei locali della città, segnalando altresì questi locali come evitabili; le notizie smentite da più fonti e molti di questi titolari sarebbero pronti a sporgere denuncia per queste informazioni fuorvianti.