L’emergenza Coronavirus fa venir fuori alcuni dei lati più belli in tanti individui ed il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, riporta gli ultimi esempi avvenuti in città:

«Oggi ho altri tre motivi – scrive il sindaco Zaccaria – per essere orgoglioso di voi. Tre gesti generosi, altruisti e di grande senso civico.

Mi hanno profondamente commosso gli operai della Block Stem – azienda di antifurto per auto di Fasano – che hanno fatto una colletta per donare al Comune un contributo per l’emergenza-Coronavirus. È un dono per il quale fatico a trovare aggettivi, perché questi undici lavoratori sono a casa per il fermo della loro fabbrica e i loro salari sono gravemente in pericolo. Nonostante questo, hanno deciso, come mi hanno scritto, di essere “un buon esempio per tutti” e lo sono stati due volte. Grazie di vero cuore, amici!

Una comitiva di appassionati di sport, più di trenta persone che si sono firmate “Gruppo Amici Fasano 2020”, ha inoltre versato al Comune ben 3300 euro. Li ringrazio calorosamente per il cospicuo regalo alla città e assicuro che saranno ben spesi.

Il negozio “Bejing” di Fasano, punto di riferimento per la comunità cinese, ci ha invece donato altre 1000 mascherine, dopo le 1800 già consegnate la settimana scorsa.
È un gesto che, mi piace sottolinearlo, unirà come fratelli i nostri popoli e di cui non ci dimenticheremo.

Anche le signore Franca, Pamela, Marialuce, Primarosa e Rosa ci hanno informato di essere già al lavoro per preparare altre mascherine in aggiunta a quelle realizzate qualche giorno fa: sarà il Centro Operativo Comunale, analizzate le esigenze e le priorità, a decidere tempi e modi di distribuzione di entrambe le forniture.

Da parte mia ho davvero poco da aggiungere a questi gesti, altre parole sarebbero superflue.

Le grandi famiglie si vedono nelle difficoltà, e in questo momento di emergenza, tutti noi dobbiamo continuare a comportarci come un’unica, grande famiglia».