Farmacia Ostuni dott. Zizzi Gianpiero a Cisternino

Cisternino Notizie & Territorio

CardioPiù Fasano

Conversazioni al tempo del coronavirus a cura di Cisternino Notizie. Chiacchierata con con il dott. Francesco Loliva

Conversazioni al tempo del coronavirus a cura di Cisternino Notizie

Chiacchierata con il dott. Francesco Loliva, responsabile dell’Unità di Cardiologia Ospedale di Fasano e titolare del Poliambulatorio Cardiopiù di Fasano

CN&TLa pandemia del Coronavirus ha sconvolto drasticamente la quotidianità, le abitudini ed il normale ciclo della vita di ognuno di noi, andando a creare un’emergenza sanitaria, economica e sociale i cui risvolti sono già evidenti e, probabilmente, lo saranno ancor più al momento – tanto atteso – della ripresa e della fine di questa inaspettata pagina del nostro tempo. CisterniNotizi&Territorio (cisterninonotizie.com), attraverso un format di quesiti prestabiliti, vuol dar voce a quelle espressioni locali – artigiani, commercianti, imprenditori ma anche cittadini, volontari, operatori e lavoratori impegnati in settori nevralgici – per approfondire l’impatto del virus sul tessuto socio-economico territoriale e per dar voce alle opinioni di chi ha qualcosa da dire per affrontare, uniti anche se distanti, quest’emergenza.

Conversazioni al tempo del coronavirus a cura di Cisternino Notizie. Chiacchierata con il dott. Francesco Loliva, responsabile dell’Unità di Cardiologia Ospedale di Fasano e titolare del Poliambulatorio Cardiopiù di Fasano.

Il Coronavirus ha dettato un cambio radicale nelle abitudini di ognuno. Quali sono le difficoltà più marcate per il suo/vostro settore di riferimento?

Loliva FrancescoCome la quasi totalità delle attività anche la mia ha subito un duro colpo. Essendo io un cardiologo la mia attività è stata drasticamente ridotta sia in ambito liberoprofessionale , con la chiusura immediata del mio studio  , sia in ambito pubblico. Per decreto è stata ridotto l’attività ambulatoriale ospedaliera limitandola ai soli casi di “urgenza “, certficata dal medico di medicina generale. Questa limitazione ha portato ad una notevole riduzione degli accessi in ospedale con il rischio che anche pazienti effettivamente bisognosi non si sottopongano ai controlli  necessari.

infarto

C’è una indagine a livello nazionale che ha evidenziato una riduzione del 40% degli accessi al P.S. di infarti miocardici e questo non perché gli infarti siano diminuiti ma perché i pazienti con sintomatologia dubbia, in questi giorni rimangono a casa!

Condivide le misure adottate a livello locale e nazionale e ne adotterebbe di nuove per limitare problemi e disagi?

Certamente condivido le misure adottate per il  contenimento del contagio; ho delle perplessità sui tempi di applicazione. Se è vero come è vero che il nostro governo ha dichiarato lo stato di emergenza a fine gennaio, avrebbe dovuto, secondo me, mettere in atto alcune misure restrittive senza aspettare che si verificasse la pandemia. 

Auto Zizzi Cisternino è Fiat

La distanza e le difficoltà comuni hanno fatto sì che fosse più radicato un sentimento di unità a cui raramente si assiste sebbene, anche in momenti come questi, c’è chi esce fuori dal coro. Quali sono gli aneddoti personali più brutti e più belli legati all’emergenza da quando il Coronavirus è comparso nelle nostre quotidianità?

Come al solito, nel momento del bisogno, gli italiani si dimostrano un grande popolo; la quasi totalità di essi ha capito l’importanza delle misure adottate e si attiene ad esse. Non tutti i mali vengono per nuocere, abbiamo riscoperto il valore della famiglia, della lettura e, perchè no, della cucina casalinga.

coronavirus in casa

Dal coro, come al solito, sono usciti i politici;  locali e non che non hanno messo da parte le polemiche talora pretestuose.

Esistono, a suo/vostro avviso, dei punti chiave per una ripartenza rapida e, se si, quali sono?

Spero che la ripartenza avvenga il più presto possibile, sicuramente è impensabile che si possa ritornare immediamente allo stato quo ante, ma bisognerà prevedere una ripresa graduale, appena questa maledetta curva si appiani, per lo meno di quelle attività che si possono avvalere di misure di contenimento (per esempio parucchieri, estetisti, alcune attività commerciali di vendita al minuto etc. etc.); successivamente chi di dovere dovrà attuare misure di ordine econimico e legislativo  affinchè il nostro grande paese si rialzi. 

#celafaremo

RESTIAMO A CASA CN&T

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article

No Related Article