“Strumenti straordinari per fronteggiare una emergenza straordinaria”, dichiara il Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, evidenziando le prossime azioni che il Comune di Martina metterà in campo a sostegno delle famiglie.

“La Protezione Civile Comunale, in queste settimane di emergenza legata al COVID-19, ha lavorato per garantire assistenza ai cittadini con la distribuzione capillare di mascherine, viveri e farmaci. I Servizi Sociali, secondo un modello consolidato negli anni, hanno assicurato generi alimentari e beni di prima necessità a coloro che ne avevano bisogno attraverso un coordinamento con la Casa del Volontariato – continua Ancona -. Oggi, tuttavia, prevediamo che altre famiglie, a causa di questa crisi economica indotta dalle misure in atto, chiederanno sempre più il supporto del Comune. Per fronteggiare questa ulteriore emergenza, stamattina si è svolta una riunione operativa con gli uffici comunali per mettere in campo nuovi strumenti per venire incontro a quelle famiglie che non hanno reddito. Avendo ascoltato i Capigruppo consiliari e i Consiglieri di maggioranza in due diverse video conferenze, ora lavoriamo su indicazioni comuni per dare risposte concrete alla città”.

Implementando e ristrutturando i capitoli dei Servizi Sociali e orientandoli alla gestione dell’emergenza, l’Amministrazione comunale sta pianificando l’utilizzo, per le famiglie in difficoltà, di buoni da spendere in supermercati e farmacie che si convenzioneranno con il Comune (nei prossimi giorni maggiori info sulle procedure).

“Stiamo facendo convergere le risorse dei servizi sociali su un accorpamento dei capitoli del Bilancio 2020, se i cittadini vorranno sostenerci possono effettuare una donazione direttamente al Comune che sarà indirizzata ai bisogni primari di chi ne ha più bisogno” , evidenzia il primo cittadino

Chi volesse donare il proprio contributo può farlo sul conto corrente della tesoreria comunale attraverso il seguente IBAN IT 59 U 05262 79748 T 20990001111 con la causale COVID-19 – CONTRIBUTO SOLIDALE

“Questo intervento, accanto alle tante altre meritorie iniziative sorte nel sociale, costituiscono un elemento distintivo delle nostra città verso i cittadini più bisognosi”, ha concluso Franco Ancona.