Sale a sei il numero dei casi di contagio a Coronavirus a Fasano: lo ha confermato il sindaco Francesco Zaccaria attraverso un videomessaggio diramato tramite i propri profili social, precisando come non vi siano collegamenti tra le persone che hanno contratto il virus.

Sono invece trentasei le persone in quarantena fiduciaria obbligatoria perché entrate in contatto in qualche modo coi contagiati.

Zaccaria ha poi fatto riferimento alla fruizione degli aiuti annunciati sabato sera dal governo e di cui vi abbiamo parlato, annunciando come la lista di chi vi accederà non sarà necessariamente nella lista già a disposizione dei servizi sociali del comune; ulteriori comunicazioni in merito saranno date nelle prossime ore.

«Come sapete la settimana scorsa ci eravamo già mossi autonomamente in questo senso, in collaborazione con le Zone pastorali di Fasano, la Caritas diocesana, le Vincenziane, la Croce Rossa e i volontari di Protezione civile.

Continueremo in ogni caso il lavoro di sostegno alla spesa che abbiamo cominciato, aggiungendolo al contributo del Governo: tutto servirà a riempire i frigoriferi e le dispense di quanti hanno perso il lavoro e di chi è stato obbligato a fermarlo.

L’Amministrazione comunale è già a lavoro da ieri sera per capire quali sono le indicazioni operative su come potremo impiegare il resto dello stanziamento.

Nell’ambito delle indicazioni che riceveremo sento però di poter prendere un impegno: spenderemo bene questi soldi» ha affermato il primo cittadino fasanese.