Secondo i dati della Protezione civile sull’epidemia di Coronavirus in Italia riportati dall’edizione online de “la Repubblica” e presentati oggi dopo le 18:00, nelle ultime ventiquattr’ore ore sono morte 727 persone, 110 in meno rispetto a ieri. La curva dei deceduti è al 5,8 per cento, la percentuale più bassa fin qui registrata. In totale, le persone decedute sono 13.155.

I casi totali in più sono 4.782, 729 in più del giorno prima, incremento che fa risalire anche la curva tendenziale. Gli “attualmente positivi”, ovvero i nuovi casi, sono 2.937 positivi in più (ieri erano 2.017), per un totale di 80 mila 572 attualmente positivi. I guariti di questa giornata, comunicati dalle singole Regioni, sono stati 1.118 (ieri 1.109), un dato medio.

I numeri, in particolare sui contagi, sono superiori a quelli degli ultimi due giorni, ma è necessario mettere le cifre in relazione con i numeri di tamponi fatti. Nelle ultime ventiquattr’ore ne sono stati eseguiti 34.455 e questo è un numero alto: sono quasi cinquemila in più rispetto a ieri e oltre undicimila in più dell’altroieri.

Coronavirus, il punto sulla pandemia

Cresce di giorno in giorno il numero delle vittime a causa del coronavirus e la guardia resta alta in Italia. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha confermato la validità delle misure restrittive almeno fino al 13 aprile. Ma non mancano le polemiche per l’ultima circolare del Viminale che specifica la possibilità per i genitori di fare brevi passeggiate con i figli più piccoli. La paura che i contagi possano aumentare in tutto il mondo e soprattutto negli Usa ha spinto il presidente Usa, Donald Trump, ad avvisare gli americani: “Ci aspettano due settimane dolorose”.


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 1 aprile, in Puglia, sono stati registrati 1.136 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 143 casi, così suddivisi:

39 nella Provincia di Bari;

5 nella Provincia Bat;

27 nella Provincia di Brindisi;

33 nella Provincia di Foggia;

18 nella Provincia di Lecce;

22 nella Provincia di Taranto;

1 fuori regione.

(La somma dei dati per provincia è superiore di 2 casi perché include le schede non ancora attribuite per provincia e che sono state nel frattempo assegnate).

Sono stati registrati oggi 19 decessi: 11 in Provincia di Bari, 1 in Provincia di Brindisi, 2 in Provincia di Foggia, 5 in Provincia di Lecce.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 15.209 test.

Salgono a 57 i pazienti guariti. Mentre il totale dei decessi è 129.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.946 così divisi:

655 nella Provincia di Bari;

116 nella Provincia di Bat;

191 nella Provincia di Brindisi;

490 nella Provincia di Foggia;

321 nella Provincia di Lecce;

148 nella Provincia di Taranto;

20 attribuiti a residenti fuori regione;

5 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.