I morti pesano ancora troppi, ogni giorno, altrimenti i dati che la Protezione Civile ha comunicato oggi sarebbero tutti di segno positivo, come riportato dall’edizione online de “la Repubblica”. Calo netto e deciso dei ricoverati, aumento dei guariti e livello di nuovi contagi (misurato con il rapporto tra nuovi positivi e tamponi) che resta al minimo da inizio epidemia.

I dati del nuovo bollettino riportano un netto calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 2.936 persone, 143 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 26.893 persone, 750 meno di ieri: è il calo giornaliero più netto da inizio epidemia.

Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 525 persone (ieri le vittime erano state 578), arrivando a un totale di 22.170 decessi. I guariti raggiungono quota 40.164, per un aumento in 24 ore di 2.072 unità (ieri erano state dichiarate guarite 962 persone).

L’aumento dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1189 unità (ieri erano stati 1127) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 3786 (ieri 2667). Questi due dati vanno però analizzati solo considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. E oggi ne è stato fatto un numero record: 60.999 tamponi (ieri 43.715), il più alto dall’inizio dell’emergenza.

Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 16,1 tamponi fatti, il 6,2, allo stesso livello del 6,1 di ieri e secondo miglior valore da inizio epidemia. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media dell’8,6%.

Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 168.941.

“Come stiamo vedendo ormai da alcuni giorni siamo in un trend discendente, con le curve dei contagiati, ricoverati e deceduti che hanno come sappiamo uno sfalsamento temporale”, ha affermato il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. durante il punto stampa in Protezione civile.


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 16 aprile, in Puglia, sono stati registrati 1.640 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 74 casi, così suddivisi:

16 nella Provincia di Bari;

15 nella Provincia Bat;

11 nella Provincia di Brindisi;

24 nella Provincia di Foggia;

1 nella Provincia di Lecce;

7 nella Provincia di Taranto;

Sono stati registrati oggi 11 decessi: 2 in provincia di Bari, 4 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto, 1 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 36.158 test.

Sono 334 i pazienti guariti.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 3.258 così divisi:

1.029 nella Provincia di Bari;

330 nella Provincia di Bat;

428 nella Provincia di Brindisi;

780 nella Provincia di Foggia;

427 nella Provincia di Lecce;

235 nella Provincia di Taranto;

25 attribuiti a residenti fuori regione;

4 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.