I compensi per gli straordinari effettuati dal personale di Polizia Locale nell’ambito dei servizi di controllo anti contagio e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale a favore della stessa Polizia Locale, per un totale di circa 10 milioni di euro arrivati tramite il decreto governativo “Cura Italia”, sono stati ripartiti in base alla popolazione residente in ogni comune (per il 66,7%) e ai dati riferiti ai casi accertati di contagio a Coronavirus al 10 Aprile 2020 (per un peso del 33,3%).

Tra le città della provincia di Brindisi, al corpo cistranese sono toccati 1.411,00 € (10 contagi); a Fasano sono andati 4.451,00 € (16 contagi); ad Ostuni 4.637,00 € (64 contagi) ed a Ceglie Messapica 2.381,00 € (16 contagi).

Ecco la ripartizione per ogni città:
Brindisi, 10.554 euro; Carovigno, 2.829 euro; Ceglie Messapica, 2.381 euro; Cellino San Marco, 751 euro; Cisternino, 1.411 euro; Erchie, 882 euro; Fasano, 4.451 euro; Francavilla Fontana, 4.073 euro; Latiano, 1.532 euro; Mesagne, 3.233 euro; Oria, 1.840 euro; Ostuni, 4.637 euro; San Donaci, 687 euro; San MIcchele Salentino, 665 euro; San Pietro Vernotico, 1.555 euro; San Vito dei Normanni, 2.209 euro; Torchiarolo, 573 euro; Torre Santa Susanna, 1.254 euro; Villa Castelli, 971 euro.

Contagi accertati a Covid-19 al 10 Aprile 2020:
Brindisi, 72; Carovigno, 47; Ceglie Messapica, 16; Cellino San Marco, 4; Cisternino, 10; Erchie, 0; Fasano, 16; Francavilla Fontana, 16; Latiano, 3; Mesagne, 22; Oria, 13; Ostuni, 64; San Donaci, 1; San Michele Salentino 1; San Pancrazio Salentino, 3; San Pietro Vernotico, 8; Sam Vito dei Normanni, 11; Torchiarolo, 1; Torre Santa Susanna, 8; Villa Castelli, 1.