Un nuovo caso di positività a Coronavirus è stato registrato a Cisternino nella giornata di lunedì 27 Aprile. 

La Prefettura ha comunicato l’esito positivo di un tampone fatto la settimana scorsa. Il soggetto interessato è isolato da giorni nella propria abitazione ed in quarantena. Zero contagi nell’intera provincia di Brindisi registrati martedì 28 Aprile.

Nella giornata di lunedì 27 Aprile è ripartito il consueto mercato ortofrutticolo a Cisternino nella nuova cornice di largo Navigatori (spazio compreso tra il palazzetto dello sport ed il cinema-teatro “Paolo Grassi”), sospeso dal 9 Marzo per l’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Coronavirus.

La prima giornata di ripresa delle attività mercatali, sebbene limitate a quelle alimentari ed ortofrutticole, è andata bene ed il sindaco cistranese Luca Convrtini ha commentato: “Voglio ringraziare quanti hanno lavorato per la buona riuscita del mercato alimentare, grande occasione per dare un segnale di speranza e ripartenza e tutti voi che lo avete frequentato rispettando le norme.

Ringrazio personalmente tutti coloro che ne hanno permesso la realizzazione e hanno consentito di emanare l’ordinanza sindacale di emergenza per far sì che i miei concittadini potessero ritornare con rispetto delle distanze al tradizionale appuntamento del lunedì.

In particolare un grazie al mio assessore Angelo Semeraro, al comando polizia locale di cui mi piace evidenziare oltre al comandante gli agenti Romanelli e Zullo.

In merito a comunicati, video, battute, interventi e polemiche che ancora circolano insistentemente sui social a proposito del Centro Covid, io ritengo che il sentito e puntuale intervento del dott. Donato Tozzi (di cui vi abbiamo parlato qui) abbia contribuito a far ulteriore luce sull’intera vicenda.

Mi associo al suo invito a solidarizzare, ad evitare di accendere fuochi su un argomento delicato qual è la salute di noi tutti e per quel che mi riguarda non intendo aggiungere una sola parola a quelle già da me dedicate per fornire, in più occasioni, delucidazioni e per tranquillizzare gli animi di tutti voi, cari concittadini.

Le parole creano spesso fraintendimenti. Preferisco lasciar parlare i fatti.

Ora pensiamo a venir fuori da questa critica situazione nel modo migliore possibile”.