BRACERIA DEL CORSO SERVIZIO MACELLERIA E ASPORTO

Cisternino Ospedale di Comunità - PTA e i dubbi/sospetti sulla rapida esecuzione dei lavori per la Postazione post acuzie in quella che doveva essere la Casa della Salute...

Farmacia Ostuni dott. Zizzi Gianpiero a Cisternino

Cisternino Ospedale di Comunità – PTA e i dubbi/sospetti sulla rapida esecuzione dei lavori per la Postazione post acuzie in quella che doveva essere la Casa della Salute…

Lo Strillone a Cisternino Edicola Cartolibreria Servizi

Cisternino Ospedale di Comunità – PTA e i dubbi/sospetti sulla rapida esecuzione dei lavori per la Postazione post acuzie in quella che doveva essere la Casa della Salute…

I responsabili della Regione Puglia, seppur nella giornata festiva del 1° Maggio, si sono visti per stabilire un programma per le aperture e loro modalità e, infine, delle limitazioni di cui, si pensa a breve, si avranno notizie più precise.

REGIONE PUGLIA Lunedì 11 Maggio 2020

Da quanto si è appreso da voci di corridoio,  si dovrà giungere a Lunedì 11 maggio per meglio sapere con più precisione cosa e come si potrà fare e, questo, in previsione dei prossimi incontri settimanali fissati sono previsti incontri con gli Ordini professionali e i sindacati, innanzitutto quelli del comparto sanitario: in linea di principio, la direttiva dovrebbe essere quella di metter fine al blocco delle liste d’attesa ormai ferme da quasi due mesi (esattamente dal 9 marzo) e, altresì, permettere – ai pazienti che già avevano una prenotazione – di non dover rifarne ancora un’altra.

Sanità Pugliese & Liste d'Attesa

In questo modo si potrebbe finalmente ritornare alle normali attività sanitarie sui territori che, per cause di forza maggiore, avevano subìto una reale sospensione di quelle norme costituzionali collegate alla tutela della salute dei cittadini. Norme che quindi, di fatto, non più confacenti alle reali esigenze dei cittadini tutti.

PASTICCIOLAB A CISTERNINO GELATO ARTIGIANALE SE NE HAI VOGLIA

Ospedale di ComunitàDa quel che si è appreso, dovrebbero essere anche ripristinati anche i ricoveri nelle RSA, RSSA, case di riposo e centri diurni ma, stando a quanto trapelato e che, come cistranesi ci interessa maggiormente, l’indicazione sarebbe di permettere i ricoveri negli Ospedali di Comunità che, in ogni caso, dovrebbero rimanere – non si sa bene fino a quando – al servizio d’assistenza post-Covid, senza alcuna determinazione di tempo in quanto si dovranno attendere le fasi pandemiche capendo ben bene gli effetti sulla diminuzione delle norme restrittive e, susseguentemente, attendendo le prossime stagioni autunnale ed invernale in cui, come prevedono più e diversi scienziati, si potrebbe verificare un secondo picco epidemico.

NON SOLO CAFFÈ - TECNONOVA SUD CISTERNINO

CISTERNINO CASA DELLA SALUTE - CENTRO POST ACUZIEE, in base proprio a queste previsioni, la Regione Puglia ha già fatto sapere che non sarà sospesa la rete ospedaliera Covid per acuzie (infettivologia, medicina generale e terapia intensiva) e dei Padiglioni post-acuzie che, come nel caso dei 4 Ospedali di ComunitàPTA della provincia di Brindisi (Cisternino, Fasano, Ceglie Messapica e Mesagne), vede inserito anche quello della nostra cittadina presso quella che doveva essere la sede della nuova Casa della Salute. In tal senso, da quelle che sono le nuove indicazioni ministeriali, dovrebbe rimanere attivo un ospedale Covid per ogni milione di abitanti e, quindi, quattro in Puglia; tra questi non viene annoverato l’OspedalePerrino” di Brindisi.

Ospedale Perrino-Brindisi

GIUSEPPE PASQUALONEA seguito della diminuzione dei contagi e dei pazienti ricoverati, una nota interna emanata dalla direzione ASL BR diretta d Giuseppe Pasqualone, si è iniziato col reintegro del personale Covid del “Perrino” per quel che concerne le attività ordinarie dei reparti e, comunque, dopo sette  giorni di permanenza domiciliare fiduciaria e relativa e successiva negatività del tampone.

FOTO MARIO ZIZZI a CISTERNINO

Cisternino Postazione post acuzie covid-19In relazione alla Postazione post acuzie di Cisternino vi abbiamo già resocontato QUI dell’arrivo dei primi due pazienti  quando la Regione Puglia ha dichiarato chiusa la fase emergenziale e, conseguenzialmente, ha dato avvio alla riapertura dei PTA. In tal senso, non a pochi, è parso alquanto evidente che l’urgenza data alla repentina e non certamente determinante apertura del presidio cistranese aveva, come effettivo disegno, quello di ottenere una valida scusa per ricevere quella agibilità della struttura che, per lungo tempo, aveva trovato rinvii per impedimenti ufficialmente insormontabili e, in questo modo, dar modo a qualcuno di perorare la causa di un urgente trasferimento dell’agognato PTA.

Farmacia Ostuni dott. Zizzi Gianpiero a Cisternino

In questa maniera – secondo le indiscrezioni raccolte – l’eccezionale impegno che, poi, avrebbe portato una discreta popolarità e possibile gratitudine (anche in previsione di non lontanissimi e doppi appuntamenti elettorali) di chi, con assidua presenza e forte appariscenza mediatica, ne potrebbe trarre… giovamento.

Un risultato che, oltretutto e comunque, sarebbe capace della creazione di un solo Ospedale post acuzie Covid-19 e, cosa interessante, valido – con i suoi 24 posti letto – perlomeno sino alla primavera 2021 e/o sino alla fine dell’emergenza. Con il risultato possibile anche di una forte sollevazione popolare cittadina nei confronti dell’ASL BR e di quella politicalocale e non – che ha avvallato questo disegno? Che, definire non proprio limpido nei confronti della cittadinanza tutta, non è di certo… eccessivo.

DETERCASA a CISTERNINO FIDUCIA & CONVENIENZA

Cisternino Consulta Cittadina SanitàTra l’altro c’è da segnalare che il sindaco Luca Convertini, in occasione della Consulta della Sanità tenuta  Domenica 29 Aprile, aveva escluso quanto da noi riportato sopra dicendo in pratica che, sempre la Regione Puglia, deciderà di riaprire contemporaneamente i quattro Ospedali di Luca ConvertiniComunità (Cisternino, Ceglie Messapica, Fasano e Mesagne). Un impegno pubblico di un sindaco e medico che ci auguriamo sia una autentica garanzia (per i suoi concittadini) che – comunque ed a prescindere ed a dirla con il pensiero di qualche altro professionista cittadino, gli accadimenti in campo sanitario, ben raramente accadono così tanto per – abbisognano di risposte che, per l’appunto non sono poi così ben chiare.

ITRIA MATERASSI a CISTERNINO. VENDITA DISPOSITIVI DI SICUREZZA PERSONALE. MADE in VALLE d'ITRIA

Cisternino padiglione post acuti covid-19Ad iniziare dai non indifferenti costi, per la collettività, data l’assunzione di sei medici che (all’incontrario delle altre tre Postazioni post acuzie), utilizzano medici interni, con il ripristino dei servizi degli ambulatori del PTA, faranno ritorno alle loro normali funzioni professionali. E, ancora, perchè la scelta – per quanto di un esperto, affermato e noto professionista – di un medico ospedaliero e non più propriamente territoriale come accaduto negli altri casi?

Di conseguenza, c’è da chiedersi le motivazioni che hanno portato, in questi primi giorni di maggio e ormai in fase calante del picco pandemico, a questa apertura anomala quando, in molte altre parti d’Italia, strutture simili stanno chiudendo?

Metal Tecnica GRASSI a Cisternino

 

Banner Content
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Article