1. Sial Serramenti Alulen a Fasano

CISTERNINO NOTIZIE VALLE D'ITRIA E TERRITORIO

 

ME M ELETRONICS CISTERNINO

LETTERE a CISTERNINO NOTIZIE. Strada Provinciale 134 da Locorotondo per Cisternino

Da una lettera del sig. Pietro Angelini (Edilcass)

All’attenzione del  Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e del Sindaco di Locorotondo, Antonio Bufano

Esattamente un anno fa, il 13 febbraio 2020, in una mia missiva  sotto riportata,  facevo notare l’abbandono e la pericolosità della Strada Provinciale 134 che da Locorotondo conduce a Cisternino. Con più precisione il tratto stradale abbandonato ricade nel Comune di Locorotondo, dove i cespugli dei boschi e delle campagne circostanti hanno invaso la carreggiata e, molto spesso,  si è costretti ad assistere a vere e proprie  acrobazie  all’altezza di un incrocio dove incontrano una certa difficoltà automezzi e mezzi pesanti soprattutto.

Fra l’altro e in particolare presso la deviazione dei mezzi pesanti sulla SS 172 LocorotondoFasano, dove sono in corso lavori di ampliamento di quella strada, i mezzi pubblici della STP vengono deviati sulla LocorotondoCisternino  per poi proseguire lungo l’asse viario in direzione  Fasano e Bari transitando, per l’appunto,  lungo la SP 134  che collega le due cittadine della Valle d’Itria.

È superfluo aggiungere altro e, pertanto, si prega  l’Amministrazione  Comunale di Locorotondo di farsi interprete, presso la Provincia di Bari e la Regione Puglia, affinchè si faccia un sopralluogo e si possa metter fine  alla pericolosità di quell’asse viario stradale.

Con l’augurio che questa segnalazione venga presa in seria considerazione, si coglie l’occasione per  ben distintamente salutare.

Pietro Angelini

La precedente lettera inviata, sempre dal sig. Pietro Angelini, in data Giovedì 13 Febbraio 2020

Oggetto: STRADA PROVINCIALE 134 DA LOCOROTONDO PER CISTERNINO

Sig. Presidente Emiliano  e Sig. Sindaco di Locorotondo,

Premesso che per esigenze di lavoro, avendo due  sedi,  la prima a Cisternino e la seconda a Locorotondo, percorro questa strada quasi tutti i giorni e, ogni giorno, non posso fare a meno di denotare  l’abbandono in cui versa questa strada dove i cespugli, che sono diventati dei veri e proprio alberi, invadono la carreggiata  e il passaggio dei mezzi che vi transitano  strisciando gli arbusti  e cercando di evitare ulteriori invasioni della carreggiata.

Nell’occasione mi permetto di segnalare come sono anni che non si fa manutenzione ordinaria su quest’asse stradale e, la cosa, non mi sembra comunque giusta e possibile. D’altronde si tratta arteria viaria importante e centrale della Valle d’Itria,  una stra che collega Alberobello ad Ostuni, attraverso i Comuni di Alberobello – Locorotondo – Cisternino e  quindi  Ostuni,  con diramazioni per Martina Franca, Fasano e  Ceglie Messapica.

Con l’approssimarsi della prossima   primavera e l’estate,  questi cespugli cresceranno ulteriormente e, oltre a procurare un grave pericolo per la circolazione – con tutte le conseguenze  del caso – non saranno certamente un buon biglietto da visita turistica per la nostra zona e, quindi, per l’intera Puglia.

Si prega quindi la Regione Puglia, la Provincia di Bari, il Comune di  Locorotondo, quello di Cisternino con  tutti gli enti  interessati, di provvedere ad un sopralluogo e constatare, direttamente, lo stato in cui versa il tratto di questa strada.

Augurandomi che questa incresciosa situazione possa trovare una soluzione quanto prima, colgo l’occasione per ben distintamente salutare.

Pietro Angelini