Come anticipato su queste colonne, l’Ospedale di Comunità di Cisternino ha riaperto i battenti dopo l’emergenza Covid ed il nuovo collocamento nell’ex Centro Alzheimer-Casa della Salute di via Magellano.

L’emergenza sanitaria non permetterà, per ragioni di sicurezza, di avere il massimo della capienza prevista dalla struttura, la quale è costituita da sei stanze, cinque doppie ed una singola, servizi sanitari interni, tv, una cucina, un locale ricreativo, spogliatoi, stanze per medici e personale, ambulatori ed una palestra per la riabilitazione dei pazienti.

Sarà inoltre avviato un servizio di telemedicina attraverso il quale i pazienti potranno essere costantemente seguiti dai medici attraverso smartphone che potrà proseguire dopo il rientro al domicilio da parte dei degenti.

In arrivo anche l’arredo del primo piano e, nel festeggiare questo traguardo, il consigliere di maggioranza Giampiero Bennardi ha commentato: “Festeggiamo tutti insieme il grande risultato raggiunto per la nostra comunità.
Io, che ho sempre creduto e lottato per questo risultato, non mi fermo ai festeggiamenti e continuo a lavorare affinché il nostro polo sanitario sia completato, partendo dal trasferimento degli uffici e degli ambulatori nella nuova struttura.
Mi fermerò solo quando vedrò avviati i lavori per la nuova ala!
Consentitemi di ringraziare Fabiano Amati, colui che ha reso possibile tutto questo, standoci costantemente al fianco, sopportando i nostri sfoghi, le nostre esitazioni, le nostre costanti lamentele e richieste.
Infine un ringraziamento personale a Donato Tozzi, che in questo anno ci ha dispensato, nella qualità di medico e profondo conoscitore delle necessità di un OdC, consigli utili a non commettere errori”.