I Carabinieri della Compagnia-Sezione Operativa di Fasano, unitamente ai colleghi della Stazione, hanno proceduto all’arresto di un 65enne del luogo, per tentato omicidio e rapina.

In particolare, al culmine di una lite avvenuta nella serata di lunedì 26 Aprile, scaturita per dissidi tra il medesimo e la propria consorte convivente, avvenuta nella casa coniugale, l’uomo ha accoltellato ripetutamente la moglie, sottraendole il proprio telefonino cellulare per impedirle di chiamare i soccorsi. Successivamente al grave delitto, l’uomo si è presentato presso il Comando dei Carabinieri.

La vittima è stata soccorsa dal personale del 118 allertato dai militari ed è stata trasportata, in codice rosso, ma non in pericolo di vita, per le numerose lesioni patite, dapprima presso l’ospedale di Brindisi e successivamente trasferita al reparto di chirurgia toracica dell’ospedale di Lecce.

Il coltello è stato sequestrato e l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi.