L’uomo di 68 anni che la sera di lunedì 26 Aprile ha accoltellato la moglie, al culmine di una lite in casa, nel centro di Fasano, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al gip.

L’uomo ha affrontato stamattina l’interrogatorio di convalida dell’arresto. La misura detentiva in carcere è stata confermata. Il 68enne ha colpito più volte la consorte al tronco e le ha sottratto il telefono cellulare per impedirle di chiamare i soccorsi.

La malcapitata, trasportata in codice rosso presso l’ospedale Perrino di Brindisi, è stata trasferita poco dopo presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove è ricoverata nel reparto di Chirurgia. Nei giorni successivi le sue condizioni sono migliorate.